Alla scoperta di Alice e del Paese delle Meraviglie

Lo sapevate che i luoghi pensati da Carroll in “Alice nel Paese delle Meraviglie” non solo di fantasia ma esistono veramente?

Tutto ha inizio dal College di Christ Church, ad Oxford, dove lo stesso Carroll incontrò Alice Liddell, figlia del preside dello stesso collegio.

Fu durante una gita in barca che Carroll raccontò ad Alice e alle sue sorelle una storiella fantastica, fatta di animali magici e di luoghi meravigliosi.

Questo college ha ispirato Carroll tantissimo: la porticina del giardino, per esempio, è diventata l’infreddo del Paese delle Meraviglie e la tana del Bianconiglio.

Nella sala da pranzo, invece, i particolari del caminetto, fatti di persone dal collo allungato, avranno di sicuro suggerito allo scrittore i cambiamenti di dimensione del corpo di Alice.

Di fronte al parco del college c’è un negozio che una volta era di caramelle nel quale la vera Alice si recava, e che nel secondo libro di Carroll è presente e gestito da una pecora.

Oggi il negozio invece è dedicato alle storie di Alice, vende gadget a tema.

Vivo a braccio, curvo a gomito.

Teo

Fonte articolo e foto: http://libreriamo.it/libri/insieme-ad-alice-alla-scoperta-del-suo-paese-delle-meraviglie/

Lascia una risposta