Il basilico per le punture di zanzara

NONNA 'NZINA ALLE PRESE CON I MESTIERI

Da piccola passavo buona parte delle vacanze estive in campagna, tra i giochi a nascondino di giorno e i racconti della nonna la sera, seduti attorno a lei vicino alla siepe di lavanda e di citronella perché, ci diceva la nonna, al tramonto arrivano le zanzare e non amano l’odore della lavanda né della citronella (ai miei tempi arrivavano solo di sera). Ma se qualche zanzara ci pungeva, la nonna leniva il prurito strofinando la parte offesa con le foglie di basilico. E funzionava!

Creiamo in abbondanza con quello che avanza.

Nonna ‘Nzina

Lascia una risposta