Combustile naturale con la frutta secca

NONNA 'NZINA ALLE PRESE CON I MESTIERIQuando a casa di mia nonna si mangiava la frutta secca, la nonna voleva che raccogliessimo i gusci di noci, mandorle, nocciole in un cestino che teneva da parte perché, d’inverno, erano un combustibile per il camino, in primavera e in estate invece venivano usati come base drenante per i nuovi vasi che andava a preparare al posto della odierna, tanto reclamizzata, argilla espansa.

Un prodotto naturale e a costo zero.

Creiamo in abbondanza con quello che avanza.

Nonna ‘Nzina

Lascia una risposta