Cosa fare in caso di smarrimento documenti all’estero?

TEO ALL'AVVENTURA

Anche se sono amante dei viaggi non posso raccontarvi solo di posti meravigliosamente belli da visitare.

A volte, proprio durante i nostri spostamenti in giro per il mondo, possono accadere degli imprevisti.

Meglio farsi trovare preparati, non credete?

Il problema più grosso riguarda proprio i documenti di viaggio.

Inutile dirvi di fare una fotocopia degli stessi prima della partenza, perché molti, me compreso, se ne dimenticano.

Partiamo dal passaporto, il documento di viaggio per eccellenza.

Se lo perdete o vi viene rubato all’interno dell’area Schengen la prima cosa da fare è una denuncia alla polizia del posto.

La sola denuncia infatti vi abilita a proseguire il viaggio e a rientrare a casa una volta terminata la vacanza.

Se vi trovate in territorio extraeuropeo invece dovete recarvi subito al Consolato italiano che dovrà rilasciarvi il cosiddetto Etd, vale a dire il documento di viaggio provvisorio.

Per averlo bisogna presentare la denuncia di smarrimento o di furto, due foto in formato tessera, un altro documento (anche in fotocopia) oppure dei testimoni in grado di accertare la vostra identità.

Se invece perdete la patente solo in alcuni Paesi il Consolato è in grado di darvi all’istante un documento sostituivo con il quale potete guidare subito.

Ma dovete sempre verificare: in Spagna e in Germania, tanto per fare un esempio, la patente provvisoria non è riconosciuta dalle autorità.

Accertatevi di questa cosa prima di andare tranquilli e spensierati in macchina.

Ora mi sento più sicuro a lasciarvi ai vostri viaggi!

Vivo a braccio, curvo a gomito.

Teo

Fonte: http://www.donnamoderna.com/news/societa/cosa-fare-se-perdi-i-documenti-allestero

Lascia una risposta