Crampi al polpaccio: come prevenirli?

Questo articolo è dedicato a tutte le sportive come me che si trovano spesso, o almeno credo, con il problema del crampo al polpaccio. Non c’è cosa più fastidiosa, non credete? Che siate super allenate o semplicemente siete le runner della domenica, questo poco imposta. Il crampo al polpaccio può arrivare all’improvviso, senza preavvisi ed è davvero dolorosissimo. Senza contare che anche dopo l’episodio scatenante il dolore e l’indolenzimento rimangono. Le possibili cause sono da ricercare nella carenza di sali minerali come il potassio, il magnesio e il sodio. Oppure se si è in uno stato di disidratazione o se si è in una situazione di evidente sforzo fisico, ad esempio se si passa da sedentarietà ad attività intensa muscolare. Tra le altre cause ci possono essere alcune terapie farmacologiche che vanno a generare disidratazione o riduzione di minerali, oppure una carenza di glicogeno, un elemento presente nella muscolatura, la cui assenza predispone a questa problematica. Da non trascurare anche carenze nutrizionali, in cui si manca o si eccede in particolari alimenti o basi nutrizionali. L’unica prevenzione possibile è dunque quella di tenere sotto controllo i livelli dei sali minerali e seguire un’alimentazione sana e variata, mentre se si sta iniziando da zero un’attività sportiva, bisogna assicurarsi che sia giusta alla nostra attuale preparazione.

Vivere è facile, vivere bene è meglio.

La Ludo

Fonte: https://www.amando.it/salute/benessere/crampi-al-polpaccio.html

Lascia una risposta