Essere insegnanti oggi significa combattere contro i genitori?

Essere insegnanti oggi non facile: in verità non lo è mai stato, ma adesso le cose si sono complicate per davvero. Tra mamme coalizzate come guerriere in temibili gruppi WhatsApp, tra genitori che difendono a spada tratta i figli e non vogliono sentire ragioni, è molto facile perdere di vista il ruolo dell’insegnante. Senza contare l’analfabetismo emotivo di molti ragazzi di oggi. Gli studenti infatti sono sempre meno bravi a controllare le emozioni ma non da meno sono quelli che si mostrano inetti durante tutta la giornata scolastica. Ma il problema della scuola odierna è questa ingerenza di chi vuole dire ai docenti come si fa scuola. La soluzione potrebbe essere quella di un patto educativo tra insegnanti e genitori, o meglio tra istituzioni in generale, cittadini e persone. E in questo patto ci deve essere cultura, tanta cultura. E voi, cosa pensate in merito a questa controversa questione?

Vivo a braccio, curvo a gomito.

Teo

Fonte: https://libreriamo.it/libri/essere-insegnanti-oggi-significa-combattere-contro-i-genitori/

Lascia una risposta