Le scelte sbagliate: rinunciare a se stesse per amore

Ci sono delle scelte che facciamo con convinzione e cognizione di causa ma che poi si rivelano, con il trascorrere del tempo, inevitabilmente perdenti.

Vi sto parlando di coppia e di rinunce, un argomento spinoso che però vale la pena riportare alla luce perché conoscono molte donne, troppe direi, che per amore rinunciano a se stesse e alle loro esigenze.

E’ un mal comune, a mio avviso, ma senza gaudio: tantissime mie amiche all’inizio di una relazione decidono di mostrarsi come non sono nella realtà.

A volte per gioco, a volte per piacere di più, il più delle volte senza una logica apparente …

Spesso quello che viene fuori dalle nostre chiacchierate al bar o davanti a un the fumante è che lo fanno per il desiderio di assomigliare il più possibile al nuovo partner, per paura di perderlo perché pensano che questo sia proprio quello giusto, il principe azzurro da sempre atteso.

Ma nessuna di loro si rende conto che un atteggiamento del genere, a lungo andare, genera malcontento: rinunciare a se stesse per amore in effetti è una vera e propria dipendenza affettiva che ha anche il suo lato psicologico e, consentitemi il termine, anche un pò patologico.

In questi casi, dunque, quando non si tratta di cose particolarmente gravi da dover ricorrere a specialisti, il primo step da compiere è senza ombra di dubbio ristabilire un contatto con se stesse: lo scopo è quello di capire cosa davvero ci piace e, soprattutto, cosa desideriamo.

Insomma, dobbiamo imparare ad amarci di più perché a lungo andare il vostro partner stesso si stuferà: del resto il bello di una relazione è proprio lo scambio!

Vivere è facile, vivere bene è meglio.

La Ludo

Fonte: http://www.amando.it/amore/coppia/rinunciare-a-se-stesse-per-amore.html

Lascia una risposta