Le zone d’ombra di una coppia

Non è vero che all’inizio di una relazione è tutto rose e fiori: se le cose non vanno bene e si è obiettivi si vedono subito.

A quel punto si ha la sensazione di qualcosa che non torna: si tratta di situazioni varie e particolari che vorrei oggi vedere insieme a voi proprio per fare in modo che le teniate d’occhio.

Giusto per non avere brutti scherzi alla fine!

E’ veramente la cosa più brutta da ammettere, ma se a letto sin dall’inizio non fate scintille allora vuol dire proprio che la relazione non potrà decollare più di tanto. Del resto se non c’è intesa sessuale subito non ci potrà essere certamente dopo.

E se invece non ti convincono i suoi amici? Bel problema! Tanto è inutile fare sofismi, si tratta di una questione che prima o poi vi dividerà. Oltretutto se il vostro partner frequenta persone che non hanno nessun punto in comune con voi c’è da concentrarsi subito su questa differenza di vedute perché prima o poi colpirà inesorabilmente anche la vostra coppia.

Non parliamo poi se lui dovesse ancora frequentare la sua ex: non fate le finte tonte! A nessuno fa piacere che il proprio uomo condivida qualche momento con la sua donna precedente. L’importante è affrontare la questione e non fare le moderne a tutti i costi! Credo che sia uno dei pochi casi in cui fare buon viso a cattivo gioco non funzioni più di tanto.

Un’altra zona d’ombra potrebbe essere creata dal fatto che il vostro lui pensa esclusivamente al lavoro: per carità una persona che pensa al suo lavoro è di solito una persona coscienziosa. Ma quando questo impegno è troppo intenso considerate che un atteggiamento del genere sicuramente si trasformerà in una carenza di tempo e di energie nei vostri confronti.

Ora, lettrici cari, siete pronte per affrontare una qualsiasi storia d’amore: state sempre all’erta, eh!

Vivere è facile, vivere bene è meglio.

La Ludo

Fonte: http://www.vanityfair.it/benessere/sesso/17/01/18/relazione-ombre

Lascia una risposta