Non ignorate l’importanza dello stretching

Lo stretching è una fase propedeutica dell’allenamento che il più delle volte viene trascurata anche dagli sportivi professionisti.

Eppure si tratta di una fase indispensabile prima, durante e dopo l’allenamento, in grado di prevenire stiramenti e infortuni talora anche gravi.

Oggi facciamo però un passo in più: avete mai sentito parlare di focusing?

Si tratta sempre di stretching, non temete, ma fatto con intelligenza, concentrazione e applicazione.

Proprio come serve a noi per recuperare questa mancanza!

Nel focusing i fattori che entrano in gioco sono tre:

  • attenzione al muscolo: bisogna stare attenti a lavorare sulla tensione e non sul dolore
  • postura: se ci si vuole allungare e bene bisogna mettersi nella posizione più corretta possibile. L’errore più grande in questa fase? Il molleggiare! Quest’azione infatti comporta un continuo conflitto nel muscolo che non sa bene come comportarsi di fronte a questa sollecitazione
  • respirazione: bisogna respirare in modo lento e controllato, mantenendo il più possibile la concentrazione

Ma quando è il momento giusto per fare stretching?

Anche se alcuni studi affermano che si può eseguire lo stretching anche a freddo, ovvero senza aver effettuato il riscaldamento, per una migliore efficacia dello stesso sarebbe consigliabile fare prima una breve fase di riscaldamento.

Vivere è facile, vivere bene è meglio.

La Ludo

Fonte: http://www.vanityfair.it/benessere/fitness/17/01/31/stretching-come-farlo-correttamente-esercizi

Lascia una risposta