A scuola si, ma senza libri: succede a New York!

TEO CULTURA

A scuola si, ma senza libri!

No, non è uno slogan pubblicitario contro la cultura ma una vera e propria realtà ovviamente tutta a stelle e strisce.

Si tratta della Blue School di New York, precisamente nel quartiere di Manhattan, un istituto dedicato a bambini di fascia d’età compresa tra i due e gli otto anni, dove non si usano libri nell’insegnamento.

Si tratta di un metodo assolutamente originale, distante anni luce dalla classica idea di scuola e dal tradizionale concetto di istruzione secondo il quale per essere bravi e intelligenti bisogna “morire” sui libri!

La Blue School è stata fondata nel 2007 da un gruppo di genitori inizialmente come centro creativo, poi dal 2013 si è convertita in scuola.

Ovviamente non sono mancate le polemiche e alcuni genitori hanno ritirato i loro figli dall’istituto perché pare che non sia ben strutturato e organizzato, senza considerare la totale assenza di test che non aiuta per niente.

I più tradizionalisti l’hanno considerata più che altro un esperimento sociale e in effetti anche a me sembrerebbe più una cosa di questo genere.

Ma la domanda mi viene spontanea: i genitori che avevano inizialmente aderito, non potevano pensarci meglio prima di iscrivere i loro figli qui e trovarsi con bambini che in seconda elementare ancora non sanno leggere?

Ai posteri l’ardua sentenza 🙂

Vivo a braccio, curvo a gomito.

Teo

Fonte: http://libreriamo.it/scuola/una-scuola-americana-insegna-senza-libri-i-genitori-i-nostri-figli-non-sanno-leggere/

Lascia una risposta