WhatsApp: 5 regole per i messaggi audio

C’è chi li ama e chi invece non li preferisci per niente: sono i messaggi audio di WhatsApp. A proposito … ma voi lo sapevate che per ascoltarli in luogo pubblico basta semplicemente avvicinare il cellulare all’orecchio?! Ma torniamo ai messaggi audio: ci sono 5 regole che conviene rispettare affinché il messaggio non solo risulti gradevole ma anche pratico, che non debba far perdere tempo alle persone, né tantomeno annoiarle. La prima regola è “less is more”: i messaggi audio devono essere brevi e non superare mai i 20 secondi. Studi scientifici infatti hanno dimostrato che l’attenzione comincia a calare dopo 3 secondi. Occhio alle reazioni! Se voi mandate i vocali e l’interlocutore vi risponde sempre con un messaggio di testo, forse è ora di cambiare sistema di comunicazione. Magari lui non gradisce e cerca di farvelo capire in modo carino ed educato. Il contesto è importante: pensate a dove si trova la persona nel momento in cui ascolta il vostro messaggio. Il contesto è molto importante! In più non esagerate! Soprattutto nelle chat di gruppo il contesto è molto importante! Se la persona si trova a scuola, a lavoro o in riunione forse è meglio scrivere! Se invece sapete che è in viaggio, meglio optare per un vocale. Infine, ma non per importanza, fatevi una domanda: Davvero non potete comunicare in altro modo? Il messaggio è importante, ma di sicuro è preferibile un testo. I miei dubbi sono riferiti solo ai vocali!

Vivo a braccio, curvo a gomito.

Teo

Fonte: https://www.bigodino.it/tecnologia/messaggi-vocali-su-whatsapp-regole.html

Lascia una risposta