Yogurt greco: anche la dieta segue un trend!

Ormai si sa! Anche le diete seguono un trend, proprio come la moda!

Oggi parliamo dello yogurt greco, la versione più light ma al tempo stesso più saziante dello yogurt normale.

Senza contare che contiene pochissimo lattosio, ponendosi come valida alternativa tollerata anche dagli intolleranti.

Pare sia nato in Bulgaria ma gli esperti di marketing ritengono che le origini sia esotiche.

Le stranezze intorno a questo alimento in realtà sono tante: la cosa più assurda è che le aziende che lo producono non si trovano nel Mediterraneo, come i più potrebbero pensare, bensì in America.

Eppure si tratta di un settore in crisi! Si si, avete capito bene, proprio il settore dello yogurt greco.

Sarà perché le vendite tra il 2017 e quest’anno sono crollate del 2%, sarà che il costo del latte è sempre più basso o anche che il dollaro è troppo forte, certo è che i più importanti produttori non riescono a venderne abbastanza.

Ma cosa è successo e come si è arrivato a tanto?

Nel 2011 lo yogurt greco veniva definito lo snack del giorno, un perfetto spezzafame, raggiungendo un successo davvero incredibile e inaspettato.

Una fama che ha avuto origine nel 1990, secondo il New Republic: Panos Mourdoukoutas, professore di economia all’Università di Long Island, spiega che il boom economico di quel periodo ha spinto i consumatori a pagare di più per provare nuovi sapori, compreso lo yogurt greco che aveva fatto le sue prime apparizioni sul mercato.

Il picco massimo è avvenuto tra il 2012 e il 2013 quando le grandi celebs hanno iniziato a influenzare gli acquisti dei consumatori: sembrava allora che non si potesse vivere senza questo yogurt!

Ma nel 2016 tutto cambia: la celebre rivista Business Insider informa che i millenial non amano più lo yogurt soprattutto se light e così le vendite calano immediatamente dell’8% circa.

A volte basta un giornale … è proprio il caso di dirlo!

Vivere è facile, vivere bene è meglio.

La Ludo

Fonte: Q

Lascia una risposta